Vai al contenuto principale

Quando si tratta di gestire il denaro e prendere decisioni di investimento, spesso si pensa che a guidarci siano calcoli razionali e analisi finanziarie. 

Ma c’è un altro fattore che ha un ruolo determinante nel prendere decisioni di tipo finanziario: si tratta delle emozioni.

Spesso si sottovaluta il ruolo delle emozioni, ma possono influenzare notevolmente i nostri comportamenti finanziari.

Capire il ruolo che le emozioni possono giocare nella gestione del denaro è fondamentale per sviluppare una maggiore consapevolezza finanziaria, in grado di guidarci verso scelte più equilibrate e razionali. 

Ma per capire le emozioni, e come queste ci guidano, è necessario conoscerle e individuarle.

Guardiamo insieme quali sensazioni emotive possono entrare in gioco nel momento in cui si parla di investimento.

1. Paura

La paura è un’emozione particolarmente influente nella gestione del denaro. Si tratta di un sentimento “primitivo”, fondamentale nella vita di ognuno di noi per la sopravvivenza. 

Come influisce la paura quando si parla di investimenti?

La paura può spingerci a evitare rischi. Quando si tratta di una paura giustificata ci aiuta a muoverci con cautela, ma può anche succedere che questa ci impedisca di cogliere opportunità di investimento. 

2. Euforia

L’euforia può entrare in gioco quando i mercati sono in crescita e i nostri investimenti stanno ottenendo profitti. Questa emozione può portarci a credere erroneamente che le nostre abilità di investimento siano superiori e potrebbe spingerci a prendere decisioni rischiose, basate su un eccessivo ottimismo.

In questo caso è importante ricordarsi sempre che i mercati finanziari sono soggetti a fluttuazioni e che la performance passata non garantisce risultati futuri.

3. Panico

All’altro lato rispetto l’euforia troviamo il panico. Quando i mercati subiscono una brusca caduta, è comune sperimentare il panico e cedere al desiderio di vendere per evitare ulteriori perdite. Tuttavia, prendere decisioni impulsivamente in momenti di turbolenza finanziaria può comportare perdite significative nel lungo termine.

Ricordiamoci sempre che la variabile tempo, negli investimenti, è fondamentale e che bisogna sempre agire tenendo in considerazione la meta da raggiungere.

4. Procrastinazione

La procrastinazione può subentrare anche quando si parla di investimenti. Alcune persone tendono infatti a procrastinare le decisioni finanziarie importanti perché si sentono sopraffatte o insicure riguardo al processo decisionale. 

Affrontare le emozioni dietro la procrastinazione richiede un cambiamento di mentalità. L'educazione finanziaria e l'impegno a prendersi cura delle proprie finanze può aiutare a superare la procrastinazione e agire con maggiore determinazione.

Emozioni e denaro: conoscerle per gestirle

Come abbiamo visto diverse sono le emozioni che possono entrare in gioco quando si parla di investimenti e gestione del denaro. 

L’ingresso di una o più di queste emozioni è inevitabile, quello che però dobbiamo fare è imparare a riconoscerle e gestirle per riuscire a prendere le migliori decisioni per noi e per i nostri investimenti.

Senza comprendere quali emozioni ci appartengono e ci guidano il rischio è quello di essere sempre in balia dell’incertezza. Comprendere i vari tipi di condizionamento, riconoscendo che la nostra mente può, a volte, non essere una fedele alleata, ci aiuterà a gestire il denaro in maniera consapevole. 

Cosa fare quindi quando entrano in gioco una o più emozioni?

La soluzione è sempre quella di affidarsi a un professionista.

Il mio lavoro di Consulente Finanziario ti guiderà verso l’acquisizione del giusto mindset da avere nei confronti del denaro e degli investimenti. Inoltre, grazie alla valutazione di rischio/opportunità, posso aiutarti a prendere una decisione consapevole e più vicina ai tuoi bisogni.

La creazione di un piano di investimento ben definito, insieme a una solida strategia di gestione dei rischi, può aiutare a prevenire decisioni affrettate dettate dall’emotività.

Powered by

Logo Promobulls
Area riservata